Manager: essere leader di un gruppo leader

Manager: come puoi essere leader di un gruppo leader

Essere Leader di un gruppo leader è l’insieme di una serie di capacità doti comunicative che si possono apprendere. Ebbene sì: non si nasce leader lo si diventa. Vuoi che il tuo team sia leader in azienda?

Per essere un leader eccellente devi far emergere il potenziale che è in te e in ogni membro del tuo gruppo.
La chiave del successo dei gruppi eccellenti è lo sviluppo delle qualità positive e il rafforzamento dei punti deboli dei membri del team. In qualunque settore: vendita, management, assistenza, back-office e non solo.

Qualità positive

Le qualità positive fanno in modo che tu sia una persona e un leader migliore. Queste qualità positive vanno ricercate anche in tutti i membri del team per sviluppare un gruppo di lavoro che primeggi.

Punti deboli

I punti deboli rallentano la crescita e ostacolano il raggiungimento dei traguardi prefissati. Devi identificare i punti deboli al più presto per evitare che il lavoro per creare un gruppo forte risulti vano.

A argomenti correlati che dovrebbero interessarti

I leader che eccellono hanno delle qualità che li accomunano.

Le qualità indispensabili per essere leader sono state monitorate e classificate. Ebbene sì, tutti i leader hanno della caratteristiche in comune e per scoprirlo c’è voluta molta ricerca e osservazione. L’analisi del comportamento di migliaia di persone alla guida di aziende e nella gestione dei collaboratori ti può portare a risultati ritenuti impossibili da raggiungere.

Le capacità dei migliori leader di gruppi leader

La principale capacità dei leader è indurre le altre persone a reagire positivamente alle idee e iniziative.
A questa abilità se ne collegano altre due che sono:

  • la capacità di interrelazione con tutti e in particolar modo con gli elementi del team
  • la conoscenza e il controllo di sé stessi per poter essere riconosciuti da tutti come leader

Relazionati in modo positivo e costruttivo con i membri del gruppo di lavoro dimostrando la capacità di comprendere il loro punto di vista e utilizzare il diverso modo di vedere e di interpretare la realtà.
Successivamente, attraverso le regole infallibili per una comunicazione efficace, avrai l’opportunità di poter motivare meglio i membri del gruppo e convincerli ad abbracciare, condividere e far proprie le tue idee.

Focalizza la tua guida sulle qualità dei componenti del gruppo e non solo sulle competenze tecniche o legate all’esperienza.

Il leader non manipola né le informazioni né le persone. Manipolare le persone è improduttivo e debilitante per il rapporto interpersonale. Avvalendoti di una buona dose di empatia, cerca di motivare i membri del gruppo a fare proprio il tuo progetto e fa in modo che la decisione di realizzarlo sia presa dai collaboratori con entusiasmo e in modo autonomo.

I vantaggi dei comportamenti del leader

Fare propri e applicare i comportamenti comunicativi del leader non sarà semplice (d’altra parte stiamo parlando di eccellenza) ma sarà reso più facile dalla tua capacità (di leader) di conoscere molto bene te stesso e i tuoi limiti.

L’attuazione di un nuovo progetto mette in gioco spinte emotive, resistenze e conflittualità non sempre esplicitate.
In queste condizioni è necessario che tu conosca molto bene il tuo modo di vivere le situazioni difficili, qual è la tua capacità di reazione, la capacità di non cadere in contraddizione, il grado di coerenza nel far seguire alle parole i fatti e, infine, la capacità di padroneggiare le tue risorse mentali e fisiche.
Non è facile ma si può fare. Non trovi?

Un esercizio gestire un gruppo leader

Come esercizio per comprendere quanto sei un buon capo per il tuo team, rispondi a queste domande:

  • quali sono i miei punti deboli e perché li ritengo tali?
  • quali sono le situazioni che mi infastidiscono e perché?
  • come vivo il rapporto con gli altri?
  • quali sono le emozioni che prevalentemente mi assalgono?
  • come reagisco alla loro comparsa delle emozioni?
  • Vivo il mio tempo in modo ansioso o con serenità?
  • la mia comunicazione è fatta di frequenti “Sì, ma”, “Si dovrebbe”, “Faremo” o di “Comprendo il tuo punto di vista, aggiungerei”, “Cosa ci proponiamo di fare adesso?”, “Concretamente cosa possiamo fare da subito?”
  • i problemi sono seccature o opportunità?
  • di un collaboratore penso che sia pigro o vedo nell’atteggiamento scarsa motivazione?
  • come reagisco di fronte a una persona che non fa quello che gli ho chiesto?
  • penso che sono gli altri che avrebbero dovuto … (interessarsi, risolvere, impegnarsi…) o che io avrei dovuto … (interessarmi, risolvere, impegnarmi…)?

Una risposta onesta a queste domande può aiutarti a capire quanto sei leader e ti aiuterà a comandare al meglio il tuo team.

Nelle risposta s’identifica il valore della leadership e dell’atteggiamento che ti spinge aa agire.

L’arte dell’essere leader sta nel modo in cui una persona realizza il cambiamento.

Conclusione

Le capacità e le doti necessarie per essere leader sono molte ma si possono imparare. Un po’ alla volta, con costanza e dedizione.

Anche i migliori leader continuano ad apprendere e migliorare le loro capacità: è per questo che rimangono i migliori.

Nella tua azienda o nel tuo gruppo di lavoro ti senti leader?

Mi farebbe piacere conoscere la tua esperienza di leadership e se ti sei ritrovato negli elenchi che ho scritto. Puoi usare il box dei commenti qui sotto.

Se hai dei dubbi sulla tua leadership o su come fare per rendere il tuo team un gruppo eccezionale, scrivimi qui sotto e ti risponderò personalmente oppure mandami una e-mail.

 

 

 


Renato Tonon - Titolare di Risorse&Mercato

Renato Tonon

Formatore e coach di manager e reti vendita in importanti aziende nazionali e PMI, con esperienza speciale nella gestione delle risorse umane e nella loro valorizzazione.
Autore di libri e corsi sulla vendita, sul management, sul team working e sulla comunicazione.
Ha collaborato con l'università di Padova.

mail Renato Tonon su Facebook Renato Tonon su LinkedIn Renato Tonon su YouTube Posts di Renato Tonon

-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.