Motivare i dipendenti

Motivare i dipendenti per far crescere la tua azienda

Motivare i dipendenti e riuscire a mantenere la motivazione nel tempo è importante quanto trovare personale competente.

Motivare i dipendenti è un fattore importante perché permette alle aziende di raggiungere obiettivi più grandi e più velocemente.  È infatti lo spirito di collaborazione all’interno del team la chiave per il successo di ogni azienda.

Per motivare i dipendenti non puoi agire a caso

La motivazione di dipendenti e collaboratori non nasce per caso e non può essere instillata solo con pacche sulle spalle, frasi del tipo “Siamo tutti una famiglia” o minacce più o meno velate.
La motivazione si crea soprattutto con la coerenza delle proprie azioni, con l’esempio della positività e con la passione per il proprio lavoro.

La sfida motivazionale appare difficile ma non esistono alternative.

Il denaro non è una motivazione sufficiente

Il denaro non è una motivazione sufficiente: una persona, anche se pagata molto, produrrà risultati modesti se priva della spinta motivazionale e della voglia di arrivare per sé stessa ancor prima che per l’azienda.

Migliaia, milioni di individui lavorano […]. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia […] costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno.”

Luigi Einaudi

Conosci i tuoi dipendenti

Se motivazione i dipendenti è una strategia che vale per tutte le aziende, i manager delle PMI, rispetto a quelli delle grandi compagnie, hanno il vantaggio di conoscere personalmente i lavoratori, le famiglie, le storie, le ambizioni e le difficoltà e queste sono informazioni preziose che un datore di lavoro o un dirigente può utilizzare per creare motivazione, fidelizzazione, gruppo.
Purtroppo pochi manager valorizzano tali risorse e il risultato è che la comunicazione e i rapporti interpersonali si complicano.
I dipendenti sono i migliori clienti ma vengono trattati come fossero invisibili: condividi con il personale le nostre gioie, e i nostri successi e non come spalla su cui piangere (ho visto anche questo).
I tuoi dipendenti ti guardano e giudicano: sanno che da te e dalla dirigenza aziendale dipende molto del loro destino e sanno distinguere la coerenza dell’agire dalle grandi promesse fini a se stesse.

Un esempio
Un imprenditore del settore laniero, un paio di anni fa mi disse: “In questi momenti di crisi, quando entro in produzione, vedo gli sguardi dei miei operai. Sguardi che cercano fiducia, speranza e io penso come loro hanno contribuito alla mia ricchezza in passato oggi è il tempo che io restituisca loro parte di ciò che mi hanno dato e cerco di trasferire serenità e passione.”.

Come motivare i dipendenti?

Per motivare il tuo personale molto dipende dalla tua onestà intellettuale e dalla capacità empatica, ma può essere d’aiuto ricordare 4 semplicissimi modi di trasformare le informazioni sui dipendenti in una strategia motivazionale:

1. Garantire un ambiente di lavoro positivo

Conflitti o politiche interne creano un ambiente di lavoro sgradevole e tu sei l’unica persona in grado di risolvere tali situazioni. Ascolta le persone e agisci di conseguenza per dimostrare l’attenzione nel creare un ambiente di lavoro piacevole.
Comincia pensando al tuo modo di agire e non dare colpe agli altri e considera che dove c’è condivisione si forma sempre un gruppo coeso che, tra l’altro, sa enucleare da solo le mele marce. Limitati all’ ascolto, alla gestione della comunicazione e a produrre le azioni necessarie per migliorare clima interno senza cedere alle rivendicazioni strumentali di alcuni.

2. Promuovere il lavoro di squadra

Assicurati di aver ben chiari gli obiettivi che l’azienda vuole perseguire e assicurati che i dipendenti capiscano l’importanza del loro ruolo per il successo dell’azienda. Nelle conversazioni con i dipendenti rafforza il concetto che l’azienda è una squadra (non una famiglia) e che una vittoria dell’azienda è una vittoria di tutti.
Per dimostrare questo assicurati che tutti condividano i valori e i successi dell’impresa anche con piccoli gesti come offrire il pranzo o fare un brindisi con tutto il personale dopo la firma di un affare importante. Oppure altre piccole cose.

3. Escogita soluzioni creative per gratifiche e incentivi

Come detto i soldi non sono l’unico strumento per motivare i dipendenti a lavorare di più e meglio.
Ad esempio, nell’azienda potrebbe esserci una neo-mamma interessata a un orario di lavoro flessibile o all’opportunità di lavorare da casa un giorno alla settimana.
Oppure, un venditore potrebbe aver passato lunghi giorni per portare a termine un affare importante e preferirebbe avere un po’ di tempo libero anziché un bonus.
Questi sono degli esempi messi in pratica in aziende per le quali faccio consulenza e ce ne sarebbero altri.
Cerca di usare la fantasia e sappi che gesti di apprezzamento nei confronti dei dipendenti sono ottime spinte motivazionali e come la flessibilità dimostrata nel venire incontro alle esigenze del personale.

4. Offrire opportunità di formazione e crescita

Consentire ai dipendenti di acquisire nuove competenze e coltivare interessi particolari è in molti casi una delle strategie più efficaci per motivarli e ottenere al tempo stesso dei vantaggi per l’azienda.

Un paio di esempi:

  • l’area manager che otteneva risultati da minimo sindacale ma capita la sua propensione analitica e diventato punto di riferimento strategico per l’analisi dei prezzi e nella gestione dei dati commerciali.
  • un giovane magazziniere che voleva fare il venditore e dopo un periodo di formazione oggi è un venditore di successo.

Puoi cominciare a raccogliere informazioni utili per motivare i dipendenti già durante i colloqui di lavoro informandoti sugli interessi e le propensioni dei futuri assunti.

Di esempi posso portarne moltissimi ma sono sicuro che anche tu abbia avuto esperienze simili e puoi raccontarle nei commenti in fondo al post.

Definizione (e monitoraggio) degli obiettivi e delle prestazioni

Per determina le strategie per motivare i dipendenti, è necessario individuare gli obiettivi sui quali focalizzare la motivazione.
Per capire le esigenze del personale può bastare una chiacchierata informale su quali obiettivi ci aspettiamo che raggiunga e su cosa possiamo fare per aiutarlo a soddisfare le sue aspettative.
Quando avrai le informazioni necessarie è opportuno che tu le trascriva in modo da avere sempre a disposizione un quadro preciso di quali siano le aspettative e poter verificare i risultati futuri.
Ricorda che i dipendenti potrebbero essere intimiditi da termini come “revisione delle prestazioni” (performance review) quindi usa questa terminologia da grande industria con parsimonia ma ci sono tante valide ragioni per affrontare 1 o 2 volte all’anno un confronto approfondito sul lavoro che ogni dipendente sta svolgendo. Durante questo controllo cogli l’occasione per analizzare i traguardi raggiunti e stabilire nuovi obiettivi.

Come fare il confronto con i dipendenti

Il confronto potrebbe svolgersi in base ai seguenti punti:

  • Obiettivi e traguardi delle prestazioni
  • Sviluppo di competenze e conoscenze
  • Processi e metodi
  • Suggerimenti

Se ti può interessare ho pronti dei modelli di revisione delle prestazioni sul lavoro: scrivimi la tua mail nei commenti e te li invierò per posta.

Conclusioni

Posso personalmente portare esempi di aziende di diversi comparti che hanno avuto successo e lo mantengono proprio operando sulla motivazione del personale.
Scrivi il settore ne quale operi nei commenti e ti farò qualche esempio.

 

 


Per approfondire

Nel mio libro “Il segreto per vincere le sfide dell’economia globale” edito da Franco Angeli ho scritto diverse tecniche per motivare i dipendenti e strategie per fare del team working l’arma vincente della tua azienda.

.
Corso per manager

Manager Easy

In 90 minuti di video-lezioni ti svelerò come ho reso molti giovani manager eccellenti nella loro professione e questo ha garantito loro una splendida carriera.
.
€ 49+Iva
.
.
Corso per manager

Venditore Easy

In meno di 2 ore di video-lezioni ti prenderò per mano e ti condurrò attraverso le 10 aree che caratterizzano l’eccellenza di un venditore e questo darà una svolta alla tua carriera.
.
€ 59+Iva
.

Renato Tonon - Titolare di Risorse&Mercato

Renato Tonon

Formatore e coach di manager e reti vendita in importanti aziende nazionali e PMI, con esperienza speciale nella gestione delle risorse umane e nella loro valorizzazione.
Autore di libri sulla vendita, sul management, sul team working e sulla comunicazione.
Ha collaborato con l'università di Padova.

mail Renato Tonon su Facebook Renato Tonon su LinkedIn Renato Tonon su YouTube Posts di Renato Tonon

   
 

Risultati Garantiti ○○○ I nostri e-book

Prendili insieme scontati del 10%
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.